Come diventare Hostess o Steward e lavorare nelle compagnie aeree.

Lavorare nelle compagnie aeree è spesso uno dei sogni più ricorrenti di chi ama spostarsi e conoscere nuovi luoghi e nuove persone: si viene pagati per farlo, e ci si muove continuamente, entrando in contatto con le persone più disparate e gli ambienti più diversi. Si incontrano nuove culture, si fanno mille esperienze: ecco perché in molti si chiedono come diventare hostess o steward, se esiste un percorso accademico e quali sono i passi da compiere per lavorare nelle compagnie aeree.

Differenza fra hostess di terra e hostess di volo

Prima di tutto, prima ancora di capire come entrare a far parte della cabin crew (se volare è quello che si preferisce), è importante cercare di capire quali sono le “categorie” di steward e hostess e quali sono i loro compiti principali. Iniziamo quindi a distinguere fra le hostess di terra e le assistenti di volo (o hostess di volo).

Chi sono le hostess di terra e come diventare tali

Le hostess e gli steward di terra vengono chiamati anche Assistenti aeroportuali di terra o Assistenti al check-in. Parallelamente a quella delle hostess di volo, anche la giornata degli assistenti di terra è incentrata sul servizio ai clienti, a cominciare dal controllo dei documenti dei passeggeri, proseguendo con il controllo del peso dei bagagli e il loro check-in, con il rilascio della carta d’imbarco e l’assegnazione dei posti sul vettore.

Mentre l’assistente di volo si sposta da un aereo all’altro, l’assistente di terra generalmente lavora in un unico aeroporto; questo, ovviamente dipende anche dal tipo di contratto: se è l’aeroporto stesso a farlo, sicuramente il dipendente non si muoverà da lì, mentre se è la compagnia aerea a richiedere il servizio delle hostess di terra, la persona potrebbe essere spostata a seconda delle esigenze aziendali.

Per diventare hostess di terra sono necessarie fra 4 e 8 settimane di formazione per imparare a utilizzare i sistemi informatici per la prenotazione e conoscere le procedure di emergenza e di evacuazione.

Assistenti o hostess di volo: ecco la cabin crew.

L’assistente di volo, o personale addetto ai servizi complementari di bordo, ha un sacco di mansioni: deve controllare che le norme di sicurezza all’interno del velivolo vengano applicate, deve verificare le dotazioni dell’aereo prima di ogni partenza, ma anche illustrare ai passeggeri le manovre di sicurezza e fornire primo soccorso in caso di necessità.

Chiaramente, relazionarsi con i passeggeri, metterli a loro agio, assisterli, assicurare un buon servizio e un alto grado di comfort sono i compiti più palesi di chi indossa la divisa di una compagnia aerea come personale navigante di bordo.

Requisiti comuni per diventare steward e hostess di volo e di terra

Per diventare hostess di terra, così come per le assistenti di volo, è necessario:

  • avere almeno 18 anni;

  • conoscere bene almeno la lingua inglese (almeno al livello B1 della scala Common European Framework);

  • oltre ad avere una bella presenza e la predisposizione a lavorare a stretto contatto con i passeggeri;

  • possedere una vista di 10/10, anche corretta.

Per gli assistenti di volo esistono inoltre dei limiti di statura: per gli steward si richiedono uomini fra 1.70 e 1.85 m mentre per le donne la statura deve essere compresa fra 1.62 e 1.80 m.

Come diventare hostess: ecco come far parte del personale navigante di bordo

Come diventare hostess, quindi? Per far parte del personale di cabina è necessario superare la selezione da parte di una compagnia aerea. Subito dopo, si deve ottenere il certificato di idoneità medica dall’Istituto di Medicina Legale dell’Aeronautica Militare, ed è necessario conseguire l’attestato CCA (cabin crew attestation) presso l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), che permette di iscriversi nel Registro del personale di volo.

L’attestato CCA che consente a tutti gli effetti di diventare hostess non ha scadenza.