Alla scoperta dei castelli più belli del Friuli

Il Friuli è una regione che offre numerose bellezze naturali ed artistiche, con una forte tradizione enogastronomica, culturale e folcloristica. Nel corso dei secoli è stato un vero crocevia di culture ed etnie, come quella slava, germanica e latina. Tra le varie aree naturali protette ed i piccoli borghi storici si stagliano numerosi castelli e manieri, costruiti per la particolare posizione geografica strategica del territorio. I vari ducati, che si sono susseguiti al potere in Friuli, rafforzarono i confini della regione costruendo fortificazioni per difendersi dall’assalto dei nemici. Alcuni castelli sono ancora in perfette condizioni, altri invece sono dei ruderi, ma conservano tutti un fascino misterioso che attira ogni anno diversi turisti e visitatori. Andiamo alla scoperta dei castelli più belli del Friuli.

castello-friuliIl castello di Udine è uno dei più caratteristici e ricchi di storia del Friuli. Secondo la tradizione fu costruito dagli Unni per consentire ad Attila di “godersi” l’incendio della città di Aquileia, che aveva conquistato ed incendiato. Il castello di Miramare, in provincia di Trieste, fu invece la sede degli Asburgo, che ospitò anche la principessa Sissi. Il castello di Duino, sempre in provincia di Trieste, ospitò lo scrittore Rainer Maria Rilke, che nelle stanze del maniero compose l’opera “Elegie Duinesi”.

A Gorizia sorge la Torre della casa Neuhaus, una delle principali tracce della struttura difensiva di Cormòns. Era composta da un castello e da numerosi recinti di edifici che si stringevano attorno ad una chiesa. Questa struttura è atipica poiché fu eretta come casa-forte per difendere un singolo nucleo familiare, e rappresentava anche un simbolo della grandezza e del prestigio di quella famiglia. Altro importante maniero è il castello pentagonale di Gorizia, che sorge tra le mura dell’antico borgo. Nel corso della sua lunga storia cambiò diverse volte aspetto, inoltre durante la prima guerra mondiale fu in parte distrutto e ricostruito negli anni ’30.

Spostandoci a Pordenone troviamo il castello d’Aviano, un luogo fortificato sullo spiazzo di una collina. Pur essere molto degradato, oggi conserva ancora il suo fascino con tratti di cinta, tre torri quadrate ed una rotonda, i resti del mastio e del torrione originario ancora in piedi e visibili. Il castello di Cordovado, nato sulle vestigia di un castrum romano, ha una storia antichissima che risale all’XI secolo, quando fu costruito per porre un freno alle scorrerie degli Ungheri. Fu eretto su un guado del fiume Tagliamento, e nel corso dei secoli assunse sempre più importanza fino a diventare sede sussidiaria e residenza estiva dei vescovi di Concordia.